Quanto risparmieresti se i cibi freschi durassero di più? - ScudoLiquido

Quanto risparmieresti se i cibi freschi durassero di più?

Quante volte te lo sei chiesto, prendendo una verdura dal frigorifero e trovandola appassita?

Chissà, magari la butti, come fanno in molti, oppure la ricicli in un tramezzino, come fanno altrettanti.

Certo è che se il prodotto è di valore, come un formaggio pregiato, una fettina, della frutta o altro, e la tua clientela si merita il meglio, non ti resta che procurartene di nuova.

Hai mai fatto un calcolo di quanto cibo sprechi in un anno?

L’Istat ci ha provato, determinando che la microattività butta via più di 30 euro al MESE.

Lo so, detta così sembra quasi impossibile, ma, da domani, comincia a fare il calcolo e scoprirai delle sorprese.

Dunque, dicevo nel titolo di questo post, quanto risparmieresti se la vita dei cibi, la loro shelf life, durasse di più?

E se durasse molto di più?

In molti ci stanno investendo parecchio, soprattutto nel packaging dei prodotti, cercando di inserire all’interno della quarta gamma o della prima gamma evoluta, degli elementi antibatterici che ne prolunghino la shelf life.

Ci sono milioni di euro attorno a questi progetti.

Va detto che, nonostante questo, se nel tuo locale continui ad usare detergenti commerciali, sali di ammonio, clorexidina, o, peggio, ammoniaca e ipoclorito, il problema non sarà mai risolto.

Come oramai sai, i batteri, soprattutto quelli che fanno deperire gli alimenti, le spore, le muffe, si alimentano dei residui di detergenti e sanificanti commerciali.

Il produttore dei cibi può fare quello che vuole, ma se poi gli stessi vengono inseriti in un ambiente contaminato, non si risolve nulla.

Considerando che la quasi totalità dei frigoriferi è contaminata, prendere un fresco ben conservato e mettercelo dentro, equivale ad avviare il processo di deperimento, quasi come una bomba ad orologeria.

La buona notizia per te, è che gli strumenti che puoi adottare nel tuo locale per creare l’ambiente ideale per la conservazione dei cibi già ci sono:

  1. costano poco
  2. ti fanno risparmiare un capitale
  3. ti permettono di offrire alla tua clientela il prodotto migliore, sempre

Immagina di acquistare un alimento, diciamo che:

  • il produttore o il rivenditore siano delle bestie e che lo conservino senza alcun accorgimento
  • lo producano in condizioni precarie
  • lo trasportino in un camion contaminato

Tu hai due possibilità:

  1. non adotti alcun accorgimento: l’alimento deperirà alla velocità della luce, come un ghiacciolo al sole d’agosto
  2. adotti le soluzioni che ti consiglio: l’alimento viene depurato e riportato ad un processo di maturazione corretto, il deperimento viene ritardato drasticamente e tu puoi usarlo senza problemi per i giorni a venire

Lo so, ti stai dicendo “Cavolo, ma allora poi dipende da me, i fornitori possono fare quello che vogliono, ma io ho il controllo della situazione”

La risposta è SI, contattami subito per sapere come si fa