Le multinazionali della chimica e il gioco delle tre carte - ScudoLiquido

Le multinazionali della chimica e il gioco delle tre carte

Un nostro cliente, amico per la verità, ci ha inviato all’indirizzo mail del laboratorio, una mail con un allegato.

L’oggetto era: Oramai vi hanno presi, dovete darvi da fare.

L’allegato era la scheda tecnica/commerciale di un prodotto di una multinazionale il cui slogan è: disinfetta, senza risciacquo, per le industrie alimentari.

Beh, effettivamente ci siamo subito incuriositi.

Uno dei nostri vanti maggiori è quello di avere l’unico prodotto sul mercato ad altissima capacità sanificante e a compatibilità alimentare.

Lo spruzzi e te ne dimentichi.

Certo, sappiamo di dover cercare di sviluppare sempre soluzioni innovative, ma eravamo convinti di avere un paio d’anni di vantaggio competitivo, sul piano della ricerca tecnica.

Ci siamo messi, quindi, a leggere la documentazione.

Pur se il prodotto agisce in tempistiche relativamente lunghe, sembrava fosse piuttosto attivo.

Cavolo, è stato il primo pensiero, bisogna darsi da fare giorno e notte per sbaragliare ancora.

Poi, leggiamo tra le righe…

se il prodotto viene usato su piani alimentari, risciacquare con acqua potabile“.

 

Come????????

Il prodotto non necessita di risciacquo, ma se non lo risciacqui, non va bene per i piani alimentari.

Quindi, lascia residui, eccome, se necessita di risciacquo.

Residui che contaminano i cibi.

 

Il potere del marketing!

Oggi abbiamo scoperto che esiste il disinfettante che non va risciacquato, ma se lo vuoi usare, lo devi risciacquare.

Venghino, signori, venghino.