Cosa ne pensi, crisi o mutamento? - ScudoLiquido

Cosa ne pensi, crisi o mutamento?

Ogni attività, produttiva o commerciale che sia, ha alla base quella che viene definita vision.

Si tratta, in buona sostanza, di come l’azienda vede l’ambiente nel quale opera a distanza di mesi, anni, decenni.

L’azienda che abbia una vision chiara, agirà per preparare la propria offerta in relazione al mercato che immagina si svilupperà.

Ci piace condividere con i nostri lettori, clienti e collaboratori, quello che, a nostro avviso, sarà il mercato nel quale lavoriamo di qui a 5 anni.

 

1. I prodotti

Siamo certi che il livello attuale di impatto della chimica sull’ambiente non possa essere sostenibile.

Siamo convinti che nelle abitazioni, negli studi professionali, nelle aziende, nelle comunità, non sarà più possibile impiegare sostanze tossiche o nocive; questo accadrà non tanto per via normativa (per fortuna), quanto per la maggiore sensibilità che si avrà rispetto a queste sostanze.

Sempre più diffusa la sick building syndrome; ciò che una volta era un malessere non correttamente identificato, oggi sappiamo essere generato dalla carica batterica ambientale. E sappiamo come porvi rimedio.

Domani buona parte dei consumatori saprà che i prodotti che usa quotidianamente sono nocivi per se stessa, per gli ospiti, per gli animali. E saprà che la causa di buona parte dei fastidi e dei disagi di cui è vittima hanno una causa precisa.

 

2. I servizi

Siamo altrettanto certi che si pretenderà molto di più dai prestatori dei d’opera.

Siamo certi arriverà il giorno in cui un veterinario, per lavorare, dovrà fornire rassicurazioni al cliente sui prodotti per la sanificazione che utilizza. Arriverà il giorno nel quale ci saranno degli avvisi affissi alle bacheche dei medici pediatri, con i quali si informeranno i pazienti che in quei locali non si fa uso di ammoniaca o alcool.

Un giorno anche il ristoratore dovrà informare la propria clientela dei prodotti che utilizza per la detergenza, per la sanificazione, per la sicurezza della clientela stessa.

Il consumatore sarà attento tanto a ciò che entra in casa sua, quanto a ciò che ingurgita al ristorante. Chiederà se i piatti siano lavati con prodotti caustici o meno.

Il cliente del macellaio pretenderà che quest’ultimo dimostri che gli strumenti che usa per preparare i cibi siano igienicamente sostenibili.

 

3. Noi

E’ per questo che siamo così attenti alle formulazioni dei prodotti.

Vogliamo che chiunque sia in condizione di poter usare prodotti e sistemi che non impattino in alcun modo con l’ambiente nel quale egli vive, lavora o passa il proprio tempo.

 

Ecco, questa è la nostra vision del domani e la ragione per la quale ScudoLiquido esiste.